Nasce l’Agenzia per l’Innovazione

di Giuseppe Aymerich Commenta

L’Agenzia, con sede a Milano e presieduta dal professor Renato Ugo, avrà il compito di valorizzare e facilitare la diffusione..

Prevista già dalla legge finanziaria per il 2006, è finalmente venuta alla luce l’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, tenuta a battesimo dal ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta.

L’Agenzia, con sede a Milano e presieduta dal professor Renato Ugo, avrà il compito di valorizzare e facilitare la diffusione capillare fra le piccole e medie imprese delle nuove conoscenze, da concretizzare in brevetti e da applicare su scala nazionale e internazionale.


Per attuare i suoi obiettivi, l’Agenzia provvederà a sostenere l’istruttoria tecnico-scientifica nelle valutazioni dei progetti di innovazione industriale, darà sostegno alla formazione di alto livello per ricercatori e manager e cercherà di produrre analisi sulle tendenze delle evoluzioni tecnologiche nel mondo imprenditoriale, nonché studi sulle necessità di innovazione a supporto degli investimenti.

In definitiva, l’ambizioso proposito che l’Agenzia si prefigge di soddisfare è quello di riuscire a coniugare il mondo teorico della ricerca con quello pratico e turbolento dell’imprenditoria, per individuare e implementare soluzioni avanzate al servizio delle esigenze concrete delle nostre aziende e renderle più competitive nel mercato locale e globale.


Il budget stanziato per il funzionamento dell’Agenzia, a dire il vero, al momento non è molto elevato: circa cinque milioni di euro. Tuttavia, è previsto che entro pochi anni l’Agenzia non solo cresca ma arrivi ad autofinanziarsi e a non pesare più sulle casse dello Stato: si punterà infatti a concretizzare accordi di partenariato sia con enti pubblici che con soggetti privati per porre in essere progetti coerenti con le attività istituzionali del neonato ente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>