Adiconsum contro Trenitalia sulla tutela dei passeggeri

di Alessandro Bombardieri Commenta

Adiconsum alza notevolmente la voce nei confronti di Trenitalia...

treno-5

Adiconsum, dopo le richieste di investimenti per le ferrovie, alza ancora la voce nei confronti di Trenitalia per quel che riguarda le norme europee in fatto di tutela dei viaggiatori, norme incluse nella Finanziaria 2008 ma ancora non rispettate dalla società che gestisce il traffico ferroviario in Italia.

Un passo avanti è stato fatto per lo meno nelle gare d’appalto per le pulizie dei treni, da sempre un vero e proprio problema per tutti i pendolari, che si trovano a viaggiare su vagoni sporchi e quant’altro…

Pietro Giordano, Segretario Nazionale di Adiconsum, si dice soddisfatto dell’impegno preso da Trenitalia in tal senso, ma invita ad una continua ricerca di migliorare, per arrivare ad avere un servizio decente per i pendolari, e per poter fornire un viaggio dignitoso ai passeggeri.

Le norme europee a cui abbiamo accennato prima entreranno in vigore dal 1 gennaio 2010 ma ad oggi Trenitalia non ha ancora provveduto a rispettarle.

Alcuni dei diritti rivendicati dall’Associazione Consumatori sono per esempio quote economiche a carico dei gestori del trasporto ferroviario, conciliazione dei reclami dei passeggeri su tutte le tratte ferroviarie, carta dei diritti del passeggero e diritti di informazione delle Associazioni dei Consumatori.

Adiconsum è pronta a denunciare Trenitalia se dovesse disattendere tali norme previste dalla Finanziaria e a tale proposito chiede a Trenitalia stessa di convocare al più presto le Associazioni Consumatori per trovare modi e tempi per risolvere tale situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>