Moratoria trivellazioni Bp Mediterraneo

di Alessandro Bombardieri Commenta

La Bp ha annunciato le prime trivellazioni nelle prossime settimane nel Golfo della Sirte...

bp-gulf-spill-worst-history

La British Petroleum, negli ultimi mesi al centro dell’attenzione per il disastro naturale sulle coste americane del Golfo del Messico, si appresta a perforare il primo di cinque pozzi nel Golfo della Sirte, nel Mar Mediterraneo, che dista poco più di 500 chilometri dall’Italia, e questo ovviamente sta iniziando a preoccupare molti.

Abdulhafed Gaddur, l’ambasciatore libico a Roma, ha risposto molto seccato ai giornalisti, dichiarando che nessuno può insegnare a loro cosa e come fare.

La Bp ha un’esperienza di 45 anni, personale qualificato, anche se ovviamente tutti noi potremmo dissentire, dopo quanto accaduto sulle coste degli States.

Gaddur ha voluto rispondere indirettamente al ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, che dal Financial Times è stata definita la prima alta funzionaria nell’Unione europea a suggerire che sia opportuna una moratoria, ossia una sospensione delle trivellazioni, nel tempo che servirà per mettere d’accordo i 21 Stati costieri.

Intanto però la Bp ha annunciato le prime trivellazioni nelle prossime settimane, e tra l’opinione pubblica si percepisce già la paura di un altro disastro.

Tuttavia, come detto dal portavoce dell’Eni Gianni Di Giovanni, i pozzi in questione sono tutti gestiti da Eni stessa, che ha standard di sicurezza riconosciuti unanimemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>