Napolitano nega intervento su Adro

di Stefania Russo Commenta

Nei giorni scorsi i principali giornali hanno riportato la notizia secondo cui il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano aveva provveduto..

Nei giorni scorsi i principali giornali hanno riportato la notizia secondo cui il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano aveva provveduto ad inviare una lettera in relazione alla vicenda dei simboli leghisti nella scuola di Adro, una notizia smentita dallo stesso presidente che nel corso di una visita a Parigi ha preso le distanze dalla questione spiegando di non essere intervenuto in alcun modo ma di aver semplicemente preso atto di un intervento da parte del ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini, che ha invitato il sindaco della cittadina a rimuovere i simboli leghisti dalla scuola.


Napolitano ha spiegato di aver osservato la vicenda senza intervenire perchè convinto che intervenisse chi di dovere, ossia il ministro dell’Istruzione, dopodichè si è limitato a prendere atto di questo intervento.

L’equivoco è nato da una lettera inviata martedì scorso dal segretario generale della Presidenza della Repubblica ai genitori dei bambini che frequentano la scuola di Adro tappezzata con i simboli incriminati e in cui veniva spiegato che il capo dello Stato ha apprezzato il passo compiuto dal ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini, invitando il sindaco di Adro a rimuovere quelle esibizioni.

Nella stessa lettera, inoltre, veniva ribadita la sua convinzione che nessun simbolo identificabile con una parte politica possa sostituire quelli della nazione e dello Stato in qualunque luogo pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>