Pannella fa lo sciopero della fame a difesa della democrazia

di Elena Botta Commenta

Il leader dei radicali, Marco Pannella ha intrapreso lo sciopero della fame per manifestare affinchè l'Italia dimostri di essere una democrazia

Il leader dei radicali, Marco Pannella ha intrapreso lo sciopero della fame per manifestare affinchè l’Italia dimostri di essere una democrazia vera e propria e si è rivolto più volte al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano affinchè riesca a conoscere la lotta per la democrazia e per lo Stato in senso stretto.
Parlando ai microfoni di Radio Radicale che lo ha intervistato oggi, dice che ha deciso di iniziare un altro sciopero della fame perchè le elezioni siano più limpide e che il governo non somigli più ad una dittatura.



Marco Pannella chiede poi direttamente dai microfoni di Radio Radicale al presidente della Repubblica di occuparsi nel milgiore dei modi di questo problema, che riesca a riconoscere la lotta per la democrazia che lui stesso ha intrapreso e con lui tutto il partito dei Radicali al quale il presidente è molto legato e per il quale nutre un profondo rispetto.
E così Pannella dice: “Il Presidente Napolitano conosce la storia radicale. Onore, gratitudine, per come occupa se stesso e il suo tempo in modo straordinario, civilmente. Ma aggiungo: Presidente, io non pongo un obiettivo alla mia iniziativa nonviolenta.
Ma in realtà c’è da dire che il motivo reale del suo sciopero della fame non è risultato molto chiaro, nel senso che nelle sue dichiarazioni di oggi ha detto di voler difendere la democrazia, ma per quali motivi non si è capito molto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>