Unità antitruffe Inps a settembre

di Alessandro Bombardieri Commenta

Nel 2010 invece sono oltre 100 i milioni di euro pagati dall'Inps indebitamente a causa di truffe di vario genere ai suoi danni.

Nei giorni scorsi abbiamo già parlato di molti assegni di invalidità revocati nel 2009, per diversi motivi, ma comunque sempre per truffa

Nel 2010 invece sono oltre 100 i milioni di euro pagati dall’Inps indebitamente a causa di truffe di vario genere ai suoi danni. Proprio a tal riguardo la magistratura ha aperto un’indagine.

Le autorità e le forze dell’ordine nei primi sette mesi dell’anno hanno indagato 5.245 persone, ne sono state denunciate 976, arrestate 135, condannate 42 e ci sono state 32 richieste di condanna da parte dei pm.

L’Inps (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) ha ovviamente collaborato alle indagini. Come dichiarato da Antonio Mastrapasqua, presidente dell’Istituto, l’azione volta a contrastare le truffe all’Inps, e dunque allo Stato Italiano, sarà sempre più intensa e forte.

Mastrapasqua ha affermato che nel mese di settembre sarà istituita una unità antitruffe presso la direzione generale dell’Istituto per coordinare le operazioni in tutto il paese.

I protagonisti principali delle truffe sono falsi invalidi, falsi braccianti agricoli, truffatori che riscuotono ancora le prestazioni per i parenti morti, ed imprenditori che assumono lavoratori per finta con lo scopo di permettere loro di ottenere prestazioni a sostegno del reddito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>