Possibile accordo sul testamento biologico

di F.D. Commenta

Sul testamento biologico i due schieramenti politici più importanti PD e PDL stanno..

ministro-carfagna

Tra pochi giorni, il 18 marzo per l’esattezza, la politica italiana si esprimerà in maniera ufficiale innanzi al provvedimento sul testamento biologico, argomento molto combattuto in questi ultimi giorni per via anche della vicenda di Eluana Engrado.

Sul testamento biologico i due schieramenti politici più importanti PD e PDL stanno provando a dialogare al fine di raggiungere un obiettivo comune.


Raffaele Calabrò promosso relatore ufficiale del disegno di legge che presto verrà discusso in parlamento, afferma che sono stati modificati due articoli importanti meglio definiti come “tutela della vita e della salute” mentre il secondo promuove un registro nazionale delle dichiarazioni anticipate di trattamento che va a sostituire la norma che prevedeva la registrazione tramite un atto notarile.

Con questo testo il medico è in grado di non attivare delle cure o una serie di procedure considerate inutili o sproporzionate o inadeguate alla cura del paziente.


Gli esponenti del PD prima di dare il loro si definitivo prendono tempo ed affermano di voler prima vedere e leggere il testo del disegno di legge sul testamento biologico, argomento che sta a cuore sia gli esponenti della Margherita sia quelli dei DS ed ex-comunisti. Staremo a vedere se in questo argomento riusciranno a trovare un accordo col governo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>