Che cos’è l’aggiotaggio

di Vito Verna 2

Il reato di aggiotaggio, che come l'evasione fiscale è un reato finanziario, è uno dei più deplorevoli dal punto di vista morale.

Continuando a parlare di reati economico-finanziari e dopo aver descritto cos’è l’evasione fiscale, specificandone le differenze rispetto all’elusione (che si configura quale reato morale ma non legale), descriveremo oggi l’aggiotaggio, reato finanziario dei più gravi.

Il termine aggiotaggio deriva dal francese agiotàge inteso come vantaggio derivante dallo scambio della valuta peggiore nella valuta migliore.

In sé, dunque, la parola non configurerebbe reato, poiché non vi sarebbe nulla di illegale nello scambiare valute al fine di trarne un vantaggio personale.

Fatto sta, comunque, che il legislatore ha deciso di dare nuovo significato al vocabolo, facendo si che identificasse un particolare reato finanziario, regolamentato sia a livello di codice penale che civile, e che entrasse a far parte del linguaggio comune.


Oggi, infatti, per reato di aggiotaggio si intende la pubblicazione di notizie false o tendenziose il cui scopo è quello di alterare, in eccesso o in difetto, il prezzo delle merci o dei titoli finanziari quotati a Piazza Affari o della valuta nazionale. Lo scopo ultimo è quello di ottenere, nel corso di una transazione finanziaria, un considerevole, manovrato, vantaggio.

È considerato uno dei peggiori reati finanziari per 3 motivi:

– potrebbe causare gravissimi danno all’economia conseguenti alla considerevole svalutazione della moneta nazionale nei confronti delle monete estere

– potrebbe causare ingenti perdite ai piccoli risparmiatori, truffati inconsapevolmente dalle macchinazioni di quanti commettono aggiotaggio.

– potrebbe causare l’aumento, improvviso ed ingiustificato, di beni di largo consumo.

Nel migliore dei casi, ovverosia nel caso in cui vi sia reato ma non si siano verificate le condizione sopra esposte, il colpevole è punibile con una sanzione pecuniaria (25.882 euro) e con la carcerazione (solitamente 3 anni).

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>