woodcock02g La procura di Napoli aumenta le indagini

E’ un’altra inchiesta di Woodcock, il magistrato definito da Fabrizio Corona un talebano, che aveva portato all’arresto l’imprenditore siciliano e il Principe Vittorio Emanuele per poi far cadere tutto nel giro di un paio d’anni senza alcuna conseguenza giudiziaria, se non la diffamazione mezzo stampa.

Questa volta Woodcock ha chiesto e ottenuto dal giudice l’arresto di Luigi Bisignani rientrante in un’inchiesta P4 definita una potente loggia massonica in grado di controllare appalti pubblici.



L’arresto ha scosso inevitabilmente tutto l’apparato politico e di governo, ma la situazione è ancora in fase preliminare e non è possibile conoscere i dettagli della vicenda.

La procura di Napoli ha deciso di aumentare sensibilmente le indagini che potrebbero portare probabilmente ad altri arresti anche se ancora non è possibile prevederlo. Bisignani è considerato dai PM Curcio e Woodcock un potente faccendiere della loggia P4 e il suo nome è uscito dalle intercettazioni che hanno portato all’arresto di Alfonso Papa, un esponente politico del Popolo delle Libertà.

La procura di Napoli ora è impegnata nell’ascolto di indagati e persone informate dei fatti, ma è possibile che le indagini si espandano a macchia d’olio.

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>