Scissione Partito Democratico portata avanti da Bonanni

di Alessandro Bombardieri Commenta

Si fa sempre più strada l'ipotesi di una scissione del Partito Democratico...

Si fa sempre più strada l’ipotesi di una scissione del Partito Democratico, che potrebbe portare alla nascita di un terzo polo, l’area moderata, che potrebbe vedere come leader Pier Ferdinando Casini dell’Udc.

Quella che potrebbe sembrare una vendetta da parte di Raffaele Bonanni, in realtà è qualcosa di più concreto e sensato.

Infatti, secondo le ultime indiscrezioni Bonanni avrebbe telefonato personalmente a 6 senatori democratici di provenienza popolare, invitandoli a firmare il documento dei 75, che nei giorni scorsi ha messo in agitazione il Pd.

In questo modo, con una spaccatura all’interno del Partito Democratico, facendo leva sul disagio dei moderati, potrebbe nascere il terzo polo, anche perchè i voti Cisl fanno gola a molti.

Bersani si troverebbe di fronte ad un grave problema, anche perchè Bonanni ha in Beppe Fioroni del Pd un grande alleato, promotore del testo dei 75, ex Ppi che potrebbe portare molti voti e tra i dirigenti più a disagio nel partito.

Lucio D’Ubaldo, senatore molto vicino a Fioroni, ha dichiarato al Foglio di essere stanco di essere ospite del Pd, e proprio in tal senso ha iniziato a muoversi per conto suo nella corrente dei 75 e domenica prossima a Orvieto riunirà un gruppo di amministratori locali.

Secondo quanto dichiarato da D’Ubaldo, Bersani è preoccupato dei movimenti dell’ala cattolica e democristiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>