Mario Monti approva il ddl Anticorruzione

di Vito Verna Commenta

Dello stesso avviso anche il Ministro della Giustizia Paola Severino ma non il Consiglio Superiore della Magistratura che, dopo aver inizialmente stroncato il provvedimento, commenta l'approvazione del ddl con le parole del vice Presidente Michele Vietti

Mario Monti approva il ddl Anticorruzione

“Ci sono aspetti del provvedimento su cui avremmo voluto andare più in là. Ma se il ddl sarà approvato così com’è alla Camera, sarò soddisfatto”.

(DIS)ONOREVOLI ASSENTEISTI

Queste le parole con le quali, al termine del Consiglio UE, il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti avrebbe descritto, ai propri alleati internazionali, e commentato la definitiva approvazione del testo di legge del cosiddetto ddl Anticorruzione che, stanti così le cose e qualora non dovesse venir pesantemente modificato dal Parlamento della Repubblica, potrebbe a tutti gli effetti venir considerato quale una delle migliori e più efficaci soluzioni, attualmente ipotizzabili, al problema della corruzione.

LA RINUNCIA AI RIMBORSI DELLA LEGA NORD

Dello stesso avviso anche il Ministro della Giustizia Paola Severino ma non il Consiglio Superiore della Magistratura che, dopo aver inizialmente stroncato il provvedimento, commenta l’approvazione del ddl con le parole del vice Presidente Michele Vietti che dichiara: “Il parere che il Consiglio superiore della magistratura sta elaborando sul ddl Anticorruzione non sarà una stroncatura ma anzi si tratterà di una valutazione sostanzialmente positiva, pur in presenza di rilievi critici. Le critiche si appuntano, in particolare, sugli effetti delle nuove norme sotto il profilo della prescrizione. La messa in guardia sulle ricadute della legge ai fini della prescrizione è un problema di carattere generale, non è tanto un addebito a questo ddl ma, semmai, alla Cirielli”

LA CORRUZIONE ITALIANA VISTA DALL’EUROPA

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>