Rinviata decisione crocifisso in Italia

di Alessandro Bombardieri Commenta

E' stato rinviato il voto della risoluzione sulla difesa del principio di sussidiarietà.

crocifisso

Come ricorderete tempo fa abbiamo parlato della decisione di togliere il crocifisso dalle aule delle scuole italiane, a seguito di una sentenza nei confronti di una donna di origini finlandesi che aveva denunciato la scuola del figlio per l’esposizione dell’oggetto sacro.

Al Parlamento europeo si è tornati a parlare della questione, ma è stato rinviato il voto della risoluzione sulla difesa del principio di sussidiarietà in relazione alla sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo.

Martin Schultz, il tedesco leader di Socialisti e democratici, ha chiesto che tale votazione fosse rinviata perchè secondo lui il tema in questione è solo italiano e non riguarda l’Unione Europea. Schultz ha avuto 283 voti favorevoli, 259 contrari e 27 astensioni, confermando come secondo lui non abbia senso parlarne al Parlamento europeo.

Secondo Manfred Weber invece la questione riguarda milioni di persone perciò sarebbe giusto che si esprimesse l’Europa in tal senso, e soprattutto ha chiesto ai parlamentari di essere coerenti, infatti tempo fa fu votata a favore la proposta di dibattere della libertà di stampa in Italia, anche quello un problema esclusivamente italiano.

Staremo così a vedere cosa succederà nelle prossime settimane, se questa vicenda del nostro paese sarà o meno trattata dal Parlamento che rappresenta l’Unione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>