Facebook contro violazione deontologia Tg1

di Alessandro Bombardieri Commenta

Durante l'edizione delle 13.30 il Tg1 ha parlato per ben due volte di assoluzione per quanto riguarda il famoso caso Mills.

minzolini

Sta facendo discutere molto la questione del Tg1 che il giorno 26 febbraio scorso ha dato per ben due volte una notizia falsa, distorcendo di fatto la realtà.

Durante l’edizione delle 13.30 il Tg1 ha parlato per ben due volte di assoluzione per quanto riguarda il famoso caso Mills, ma in realtà Mills non è stato assolto.

Mills non è stato condannato solamente perchè il reato è caduto in prescrizione, mentre i capi d’accusa pendenti sull’imputato restano confermati.

Su Facebook è nato un gruppo chiamato “La dignità dei giornalisti e il rispetto dei cittadini” creato da Paola Avon su iniziativa di Arianna Ciccone, curatrice del Festival del Giornalismo di Perugia, che ad ora può vantare addirittura più di 88mila persone iscritte.

All’interno della pagina del gruppo è presente una lettera indirizzata al presidente dell’Ordine dei Giornalisti Lorenzo Del Boca, al presidente della Rai Paolo Garimberti e al direttore del TG1 Augusto Minzolini.

Il contenuto della lettera è chiaro: il Tg1 viene accusato di aver violato la deontologia professionale e di aver distorto la realtà.

Il gruppo chiede all’Ordine dei Giornalisti un provvedimento nei confronti di quel giornalista che ha è andato contro il principio deontologico più importante di tutti, cioè raccontare la verità, e alla Rai e al TG1 le scuse e una rettifica.

Inoltre contro Augusto Minzolini è stato presentato un esposto all’Ordine dei Giornalisti dalla Società Pannunzio per la libertà d’informazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>