Adiconsum chiede investimenti per le ferrovie italiane

di Alessandro Bombardieri 1

Adiconsum alza la voce per quanto riguarda il trasporto ferroviario...

etr500_trenitalia_28A

Adiconsum alza la voce per quanto riguarda il trasporto ferroviario, dove la differenza tra nord e sud si sta facendo sempre più marcata e nonostante le recenti iniziative di Trenitalia (che descriveremo dopo) il servizio rimane comunque scadente in molte parti del nostro paese.

Trenitalia ha da poco dichiarato l’apertura di nuove linee ad Alta Velocità sulle tratte Novara-Milano, Firenze-Bologna, Roma-Milano e Napoli Milano, in questo modo sarà possibile percorrere per esempio un percorso come Napoli-Milano in sole 4 ore e 10 minuti, ma purtroppo le buone notizie finiscono qui.

E proprio per questo Adiconsum vuole farsi sentire e lo testimoniano anche le parole del Segretario Nazionale, Pietro Giordano, secondo il quale il governo deve dare risposte reali ad un Mezzogiorno costretto al ruolo di lumaca nel trasporto ferroviario.

trenitalia1

Solamente per portare qualche esempio ad oggi il tragitto Trapani-Gela richiede dalle 6 ore e 47 minuti, alle 7 ore e 44 con rispettivamente, due e tre cambi di treno, e ovviamente questa tratta è molto più breve che la Milano-Napoli.

Ma anche nel sud Italia, e non solo in Sicilia, la situazione è questa, per esempio per percorrere Roma-Messina ci vogliono dalle 6 ore e 35 minuti alle 9 ore e 19 minuti, ovviamente con vagoni di scarsa qualità, infatti in questi percorsi non è mai incluso un Eurostar.

Adiconsum conclude auspicando che anche le regioni si muovano per risolvere questa situazione e facciano la loro parte, in modo da garantire un livello di dignità e di sicurezza per i pendolari perlomeno sufficiente.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>