Affluenza alle urne elezioni Comunali 2013

di G.V. Commenta

Crolla l'affluenza alle urne. In netto calo la partecipazione dei quasi sette milioni di italiani chiamati a eleggere il proprio sindaco e rispettiva giunta.

Affluenza alle urne

Crolla l’affluenza alle urne

In netto calo la partecipazione dei quasi sette milioni di italiani chiamati a eleggere il proprio sindaco e la rispettiva giunta comunale (563 è il numero dei comuni coinvolti in queste amministrative). Così crolla l’affluenza alle urne per queste elezioni comunale 2013. La partecipazione dei votanti rilevata alle ore 19 di oggi è stata del 34,36%, parliamo di quasi undici punti percentuale in meno che confermano un trend molto negativo rispetto alle precedenti amministrative dove l’affluenza alle urne fu del 45,24%. Nella Capitale va malissimo alle 19 di quest’oggi avevano votato solo il 19,79% degli aventi diritto, quasi quattordici punti in meno rispetto alle precedenti elezioni comunali quanso a Roma si registro nel primo giorno la partecipazione del 43,56%.

Astensionismo

L’affluenza alle urne al di là dell’espressione del voto in sé, rappresenta sempre un dato rilevanti per ciò che riguarda la partecipazione e l’attaccamento alla politica da parte dei cittadini. Questi dati confermano un forte astensionismo che continua a spaventare le segreterie di partito e  riflette un sentimento di avversità e distacco da parte dei cittadini nei confronti della cosa pubblica. E’ un segno del malessere e della sfiducia che sta vivendo questo Paesi in questi giorni bui di crisi economica e sociale. Intanto si vota anche domani lunedi 27 fino alle 15.00 sperando che il dato dell’affluenza alle urne possa recuperare punti. Un’ultima riflessione va a Roma che come sempre rappresenta nel bene e nel male lo stato di salute del nostro Paese e il fatto che la Capitale faccia segnare un dato altissimo in termini di astensionismo dovrebbe allarmare la politica nazionale che per ora resta congelata in un’alleanza che stenta a fare riforme e ad intervenire in sostegno delle persone più in difficoltà, un numero quest’ultimo in crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>