Incentivi auto elettriche e ibride in Gran Bretagna dal 2011

di Redazione Commenta

Hammond ha confermato l'entrata in vigore a partire dal 2011 del programma chiamato “Plug-in car grant”.

Spread the love

La Gran Bretagna fa un grande passo avanti nel tentativo di diffondere auto a basso impatto ambientale. Philip Hammond, segretario dei Trasporti del governo britannico, ha infatti confermato l’entrata in vigore a partire dal 2011 del programma chiamato “Plug-in car grant”.

Questo programma del governo britannico prevede incentivi economici che favoriscano lo sviluppo delle vetture a basso impatto ambientale nel Regno Unito.

Hammond ha annunciato ufficialmente che dal prossimo anno i clienti che acquisteranno un’auto elettrica (come la Nissan Leaf in foto), ibrida o a fuel cell avranno diritto ad uno sconto sul prezzo finale addirittura del 25%, fino ad un massimo di 5.000 sterline, equivalenti più o meno a 6.000 euro.

Come affermato da Hammond, questo progetto di incentivi permetterà alla Gran Bretagna di avere il più grande parco auto di veicoli a basse emissioni.

Inoltre il Governo, per favorire il diffondersi di auto elettriche, sta già mettendo a punto una rete di ricarica per tutto il paese.

Saranno installate a breve 11mila colonnine di ricarica a Londra, a Milton Keynes e nel nord est dell’Inghilterra. In seguito altre colonnine saranno installate nelle West Midlands, in Cornovaglia, a Sheffield, sul Lake District, nella contea di Greater Manchester e anche in Irlanda del Nord.