Incentivi moto richiesta Ancma

di Alessandro Bombardieri Commenta

Per le immatricolazioni di cicli e motocicli luglio è stato il sesto mese consecutivo con un calo...

Per le immatricolazioni di cicli e motocicli luglio è stato il sesto mese consecutivo con un calo, addirittura del 31,1% rispetto allo stesso periodo del 2009, quando però c’erano ancora gli incentivi statali di 500 euro per ogni veicolo.

Nei veicoli con cilindrata superiore ai 50 cc hanno perso molto terreno particolarmente gli scooter, con una flessione del 35% a 27.559 unità, le moto -18,8% a 10.655 unità, secondo i dati forniti dall’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori.

Le immatricolazioni per i 50 cc sono scese a 14.305 unità, con un calo del 16,8%, ma secondo l’Associazione il calo è naturale, vista l’assenza di incentivi.

Le ultime previsioni dicono che il 2010 sarà chiuso con un calo di oltre il 20% nelle immatricolazioni, cioè 400.000 veicoli venduti, più di 100.000 in meno che nel 2009.

Il presidente di Confindustria ANCMA, Corrado Capelli, ha ancora una volta ribadito di sperare che il Ministero dello Sviluppo Economico riconsideri l’allocazione degli incentivi varati ad aprile, che per le moto sono stati usati in pochissimi giorni.

Secondo Capelli gli incentivi sono necessari per non interrompere il circolo virtuoso di sostituzione dei veicoli obsoleti con quelli di nuova generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>