Voli di stato leciti per Villa Certosa

di F.D. Commenta

Dopo una campagna elettorale burrascosa che ha visto il presidente del consiglio in carica Silvio Berlusconi..

Dopo una campagna elettorale burrascosa che ha visto il presidente del consiglio in carica Silvio Berlusconi accusato di aver avuto una relazione con una minorenne e di aver usufruito di voli di stato per il trasporto di persone non aventi il diritto, arriva oggi la richiesta di archiviazione da parte del PM di Roma poichè su tutti i voli di stato registrati per il trasporto di persone era presente almeno una persona con la facoltà di usufruire di tale servizio.



Ogni persona beneficiario ha la facoltà di trasportare un numero illimitato di persone anche non appartenenti al mondo politico.

La cosa strana è che l’accusa, contornata da foto che violano la legge sulla privacy, è arrivata qualche giorno prima delle elezioni e la richiesta di archiviazione è arrivata qualche giorno dopo la vittoria del centro destra.

I voli di stato sono stati effettuati per trasportare persone in ambito politico e durante i giorni a Villa Certosa (residenza sarda del premier) sono stati invitati, tra gli altri, anche l’ex premier ceco Topolanek il quale doveva, di li a poco, diventare presidente del parlamento europeo per il semestre ceco.

Quei giorni, sottolinea Berlusconi, sono costati circa 100.000 euro e il conto è stato saldato interamente dal cavalliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>