Modalità di accesso ai mutui per i comuni relativi agli impianti sportivi

di Redazione Commenta

Spread the love

Lo Stato mette a disposizione 60 milioni di euro per tutti i comuni che desiderano costruire, rinnovare o ammodernare dal punto di vista energetico i loro impianti sportivi. Si tratta di finanziamenti a tasso zero ma ci sono dei limiti alle spese finanziabili

Tra le spese ammesse a contributo

  • Lavori, opere civili ed impiantistiche;
  • Spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, ecc.);
  • Spese strettamente correlate alla realizzazione del progetto sportivo (materiali e relativa mano d’opera, ivi compresi i componenti e le strutture già realizzate in fabbrica);
  • Spese per l’acquisto di attrezzature sportive, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo;
  • Spese per l’acquisto delle aree sulle quali dovranno essere realizzati gli impianti sportivi, a condizione che la realizzazione dell’impianto sportivo faccia parte del progetto ammesso a contributo;
  • Spese per l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive.

Come e quando vanno presentate le domande

Le istanze dovranno essere trasmesse, a mezzo di posta elettronica proveniente da casella PEC dell’Ente richiedente, all’indirizzo PEC [email protected] a partire dalle ore 10:00 del 5 ottobre 2016 e non oltre le ore 17:00 del 5 novembre 2016. Ciascuna istanza dovrà essere relativa ad un solo progetto o lotto funzionale e sarà esaminata a sportello fino ad esaurimento delle risorse stanziate. I lavori relativi agli interventi ammessi a contributo dovranno iniziare entro il termine di mesi sei dalla data di stipula del contratto di mutuo ed essere ultimati entro diciotto mesi dalla stipula del contratto. Aggiunge Edilportale:

Per richiedere l’ammissione al contributo i progetti definitivi o esecutivi devono essere relativi a: costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, incluse le piste ciclabili, ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva.