Riduzione digital divide in Lombardia

di Alessandro Bombardieri Commenta

La Regione Lombardia sta lavorando molto per ridurre il digital divide.

La Regione Lombardia sta lavorando molto per ridurre il digital divide, e proprio in tal senso è stato firmato un importante accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, con lo scopo di diminuire il digital divide in un primo momento e di creare una rete di nuova generazione in un secondo momento.

Paolo Romani, viceministro allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni, ha rivelato queste intenzioni della Regione Lombardia al Sole 24 Ore.

Per la riduzione del digital divide sono già stati stanziati 1,3 miliardi di euro, la Regione Lombardia investirà 56 milioni di euro, la restante tranche sarà a carico del Ministero, che verserà 50 milioni di euro, rientranti nel piano Romani da 1,47 miliardi di euro.

Roberto Sambuco, capo dipartimento del Ministero dello Sviluppo Economico, ha spiegato che ad oggi il digital divide colpisce ancora il 5,9% della popolazione lombarda, ed il piano per i prossimi mesi è quello di aiutare a crescere le zone dove ora non si naviga a più di 640 kbps.

Sambuco ha detto che per eliminare del tutto il digital divide servirebbero 157 milioni di euro e bisognerebbe intervenire anche sull’ultimo miglio.

Il secondo obiettivo del piano è quello di portare la fibra ottica al 50% della popolazione lombarda entro 5 anni, ripercorrendo un po’ il lavoro già svolto a Milano, ad oggi ben coperta da questa tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>