Crollano i tassi BoT e CTz e lo spread BTp-Bund

di Vito Verna Commenta

L'asta odierna dei Bot e dei CTz ha fatto registrare un aumento dei prodotti collocati nonché un drastico calo dei rendimenti.

La giornata di oggi è stata, per lo meno dal punto di vista economico, una delle migliori mai vissute dall’Italia negli ultimi mesi giacché l’asta dei Buoni ordinari del Tesoro e dei Certificati del Tesoro zero coupon, hanno lasciato gli osservatori esterrefatti regalando una performance davvero sorprendente con conseguente drastico calo degli interessi.

DETTAGLI MANOVRA ECONOMICA SALVA-ITALIA

Si rileva infatti, in particolare, come i BoT a sei mesi abbiamo ridotto il proprio rendimento dal 6,504% di fine novembre all’odierno 3,251%, con cover-to-bid passato da 1,4 ad 1,7 e collocazione di ognuno dei 9 miliardi messi all’asta nella giornata odierna.

CHE COSA SONO GLI EUROBOND

Differente, ma altrettanto positiva, la fotografia riguardante l’asta dei CTz  in scadenza a dicembre 2013. Nonostante, infatti, il Tesoro sia riuscito a collocare solamente 1,7 miliardi dei 2,5 miliardi pronosticati nella migliore delle ipotesi, i CTz hanno fatto registrare un deciso aumento dell’interesse nei propri confronti (cover-to-bid cresciuto sino a 2,24 dall’1,59 di fine novembre) cui è seguito un calo dei rendimenti sino al 4,853% dal 7,814% di fine novembre.

IL PROBLEMA DELLA FIDUCIA

Ovviamente ottimamente hanno reagito tutti gli istituti di credito della penisola che, non appena comunicati i dati ufficiali relativi alle aste odierne , hanno cominciato un interessante rally che, a pochi minuti dalla chiusura delle Borse nel Vecchio Continente, ha portato ad un drastico calo dello spread BTp-Bund, ora fissato a quota 490 punti base.

Domani, con la molto più importante asta dei BTp decennali in scadenza a marzo 2022 (grazie alla quale si spera di collocare i 2,5 miliardi di BTp messi a disposizione del Tesoro), si spera di replicare i sorprendenti risultati conseguiti dall’Italia quest’oggi, ulteriormente riducendo il divario tra BTp e Bund e consentendo ai listini il classico rally di fine anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>