Nuovo Ordine Mondiale cos’è e come funziona

di Vito Verna Commenta

Secondo alcune teorie del complotto esisterebbero alcuni uomini politici, sostenuti dai più importanti finanzieri del globo, che starebbero cercando di conquistare il mondo e di instaurare un Nuovo Ordine Mondiale.

Con il termine Nuovo Ordine Mondiale si è soliti indicare una teoria del complotto in base alla quale, sebbene ciò non sia mai stato dimostrato in alcun modo, alcuni leader mondiali, siano essi politici o influentissimi finanzieri, stiano cercando, letteralmente, di conquistare il mondo.

Per ottenere il tanto deprecabile risultato, la cui realizzazione, secondo i complottisti, sarebbe iniziata con le discussioni inerenti alla creazione della Società delle Nazioni, la prima organizzazione sovranazionale mai esistita sorta in seno al fallimento della Convenzione dell’Aia del 1909 e allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, e sarebbe ormai prossima alla conclusione, alcuni tra gli appartenenti alle famiglie più politicamente e finanziariamente influenti della Terra si sarebbero riuniti in un consesso segreto, dai cospiratori definito quale un vero e proprio governo ombra sovranazionale, con lo scopo di introdursi, gradualmente, all’interno dei più importanti enti decisionali delle maggiori organizzazioni mondiali (quali l’Organizzazione delle Nazioni Unite, l’Unione Europea, il Fondo Monetario Internazionale e simili) al fine di dirigerne i destini e i destini di quanti da suddette organizzazioni dipendono così da ottenere, in ultima analisi, il controllo, totale, su ogni aspetto finanziario e politico del globo terrestre.


Lo scopo ultimo, ancora di la dal realizzarsi, sarebbe la creazione di un unico governo mondiale e di un unica banca mondiale che sostituisca, definitivamente, i governi e gli enti finanziari locali e ai cui vertici siederebbero, ovviamente, i membri delle succitate famiglie.

Queste potentissime famiglie, che avrebbero tutte le intenzioni di conquistare il mondo, sarebbero, secondo i cospirazionisti:

– quella dei Rockefeller che, a giusto titolo, è considerata quale la famiglia più ricca dell’intero globo e i cui redditi servirebbero, innanzitutto, a fornire i mezzi necessari affinché si arrivi alla costituzione del Nuovo Ordine Mondiale

– quella dei Rothschild, considerati i primi banchieri europei nonché finanziatori dell’ascesa di Adolf Hiltler il cui vero scopo, sempre secondo i complottisti, sarebbe stato quello di liberare Gerusalemme dall’influenza degli ebrei così che potesse divenire la terra promessa degli Illuminati (sebbene non sia ancora stato spiegato dai cospirazionisti, in maniera chiara e definitiva, chi siano o cosa vogliano ottenere i suddetti e sull’argomento, com’è comprensibile, vi sia una grandissima confusione essendo stato il termine utilizzato, in passato, per identificare moltissime organizzazioni, spesso tutt’altro che occulte)

– quella dei Bush, influentissimi uomini politici statunitensi che, in più occasioni, avrebbero dichiarato le proprie intenzioni di contribuire alla creazione di un Nuovo Ordine Mondiale sebbene, in campo politico, la medesima espressione sia stata utilizzata per cercare di avviare nuovi e più prolifici rapporti, anche commerciali, tra gli Stati Uniti e la Russia in seguito alla conclusione delle ostilità della Guerra Fredda.

– quella dei Windsor, nella cui idea di Commonwealth si ritroverebbe l’embrione dell’idea del Nuovo Ordine Mondiale

A queste entità del male, intenzionate soltanto alla conquista del potere supremo e del controllo della Terra, si affiancherebbero poi, di volta in volta e secondo l’evolversi delle differenti teorie, spessissimo in contrasto l’una con l’altra, anche la banca d’affari JPMorgan&Chase, il Vaticano, la comunità ebraica, la massoneria, i monarchi europei.

La prova ultima ed eclatante che le affermazioni dei complottisti siano vere, una prova da considerarsi assolutamente e definitivamente inattendibile, sarebbe da individuarsi nelle banconote da un dollaro statunitensi.

Nelle stesse, infatti, si potrebbe rinvenire sia la famosa piramide tronca sormontata da un occhio che, a seconda delle dicerie, è di volta in volta attribuita agli Illuminati o alla massoneria, sia, ovviamente, il Great Seal degli Stati Uniti d’America.

La presenza dei due simboli su una banconota indicherebbe, indiscutibilmente, che esisterebbe una collaborazione, sotterranea e proficua, tra massoni (o Illuminati o propiziatori del Nuovo Ordine Mondiale) e i signori della finanza che, uniti, starebbero, appunto, cercando di conquistare il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>