Berlusconi Show a Mirano doppi sensi a sfondo sessuale

di G.V. Commenta

Berlusconi oggi in visita a Mirano, presso l'azienda energetica Green Power diverte il pubblico con doppi sensi a sfondo sessuale.

Continua la campagna elettorale che ormai è quasi al countdown finale. I vari candidati sono in giro per l’Italia ad incontrare cittàdini e cercare di convincere gli incerti sul voto. Ma come al solito al di là dei temi socio-economici interessanti per il rilancio del Paese si pensa più a fare spettacolo e parlare il politichese populista.

Berlusconi anche oggi non perde l’occasione per far parlare di sé, dopo la proposta shock, il risarcimento dell’imu, il condono tombale, il condono edilizio e qualche milione di posti di lavoro possibili, il Cavaliere in visita a Mirano, presso l’azienda Green Power, pensa bene di mettere in scena una delle sue gag storiche che si rifanno a uno dei programmi più famosi degli anni ottanta che andava in onda sulle sue reti: drive-in.

► L’EFFETTO BALOTELLI IN CAMPAGNA ELETTORALE

► LA RESTITUZIONE DELL’IMU AGLI ITALIANI

Così con semplicità e goliardia inizia a fare doppi sensi sessuali nei confronti di un’impiegata dell’azienda Green Power , che imbarazzata prova a mantenere la discussione ad un livello istituzionale. Ma niente Berlusconi è ispirato e sostenuto dalle risate del pubblico astante.

Immagini che ricordano qualcosa di già visto e che di sicuro non aiutano a rendere più interessante e profonda la discussione politica. Di seguito riporto in testo lo scambio di battute giusto per la cronaca:

Berlusconi all’impiegata: «Lei viene?» L’Impiegata: «Sì»
Berlusconi: «Una volta sola? Quante volte viene?»
L’impiegata: «Tre, quattro, cinque. Dipende dalle esigenze».
Berlusconi: «Con che distanza temporale?»
L’impiegata: «Dipende dai nostri tecnici»
Berlusconi: «Va bene, mi sembra che sia tutto sommato un’offerta conveniente».
L’impiegata: «Ci piace»
L’impiegata: «Deve firmare due copie, una per me e una per lei»
Berlusconi: «Già che ci sono le metto il numero di telefono?»

link al video: http://youtu.be/LBOBZsKjKSc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>