Il ministro Cancellieri bocca le liste civetta.

di G.V. Commenta

Tante sono le liste che troveremo sulla scheda elettorale, tanti i partiti e le persone che vorrebbero assurgere ad un posto in parlamento. Il Viminale per ora ammette solo 169 simboli sui 219 presentati.

Su un totale di 219 simboli di liste e movimenti vari, presentati al Viminale, ne sono stati ammessi 169 e 34 sono stati ricusati, ovvero dovrebbero essere sostituiti entro 48 ore, altrimenti c’è il ricorso in cassazione. Mentre i restanti 16 simboli non hanno i requisiti e le dovute documentazioni per essere presentati.

Il ministero dell’Interno ha deciso di ricusare anche alcune liste con simboli civetta come quello clone del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, depositato dall’ex grillino espulso Danilo Foti. Allo stesso modo i proprietari delle liste che copiavano nel simbolo il logo del premier dimissionario Mario Monti (“Monti presidente per l’Europa), del magistrato di Palermo Antonio Ingria (“Rivoluzione Civile”) e della lista Grande Sud di Micciché.

Lo stesso Ministero ha anche ricusato il simbolo della Lega Nord, nel quale veniva mostrata l’immagine di Alberto da Giussano, con i nomi di Maroni e di TreMonti con la M scritta in maiuscolo. Dal Carroccio fanno sapere che già domani consegneranno il nuovo logo. Ammessi simboli delle liste Lega Lombardo Veneta, Lega Federale del Sud, Lega Padana, Lega per l’Italia, Lega Italia e Lega del Sud, nessuno dei quali è ascrivibile alla Lega Nord.

Ricusato anche il simbolo della lista Liberi da Equitalia presentata sia alla Camera che al Senato in coalizione con PDL, dell’avvocato napoletatno Angelo Pisani. Infine ci sono 16 simboli che sono stati bocciati non avendo i requisiti necessari come: ‘ValleCamonica Provincia’, ‘Italia societa’ civilè, ‘Democratici di sinistra’, ‘Fronte dell’Uomo qualunque’, ‘Italia Opera’, ‘Italia dei Valori – Lista Di Pietro (Idv)’, ‘Fronte per l’Indipendenza’, ‘Partito dei Comunisti italiani’, ‘Federazione dei Verdi’, ‘Veneto Stato’ (presentato due volte), ‘Rifondazione Comunista-Sinistra Europea’, ‘Partito Italia Nuova’, ‘Come ci hanno ridotto’, ‘Democrazia Europea’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>