Disegno di legge processo breve

di Alessandro Bombardieri 1

Il disegno di legge è composto da soli tre articoli e si rifà alla tutela del cittadino contro la durata indeterminata dei processi...

processo

E’ stato presentato in Senato un disegno di legge che sta già facendo molto discutere. Questo ddl proposto dalla maggioranza prevede la prescrizione per quei processi in corso in primo grado per i reati inferiori nel massimo ai dieci anni di reclusione, se sono passati più di due anni dalla richiesta di rinvio a giudizio da parte del Pm senza avere avuto una sentenza.

Il disegno di legge è composto da soli tre articoli e si rifà alla tutela del cittadino contro la durata indeterminata dei processi in attuazione della Costituzione e dell’articolo 6 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Questo testo è già stato ribattezzato dai media come norma sul processo breve, ed è molto contestato dall’opposizione in quanto sembra una mossa ad hoc per far cadere in prescrizione molti processi che vedono protagonista il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

In particolare sono i processi milanesi sui diritti tv Mediaset e sul caso Mills a far discutere, infatti per entrambi sarebbe passato il termine di due anni imposto da questa legge, e cadrebbero quindi in prescrizione.

Per il processo Mediaset la richiesta di rinvio a giudizio fu fatta il 22 aprile del 2005, quindi da ben più di quattro anni, mentre quella per corruzione in atti giudiziari è datata 10 marzo del 2006, sempre più di tre anni.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>