Taglio sulle pensioni impossibile con Tremonti

di F.D. Commenta

La medicina ora la devono prendere tutti gli stati membri dell'Unione Europea, ma l'Italia deve iniziare prima, ma con dosi minori ironizza il ministro..

giulio-tremonti

Da Bruxelles il ministro Giulio Tremonti fa sapere che non verranno effettuati tagli sulle pensioni e questo è confermato anche dal direttore generale del Tesoro Vittorio Grilli.

Al momento la commussione europea ha chiesto all’Italia un progetto che porti entro 3 anni alla riduzione di almeno 3 punti percentuali del deficit economico nei confronti quindi del PIL. L’Italia ha il rapporto debito/pil più alto d’Europa e questo pesa sensibilmente sulle casse dello Stato.



Si pensi che l’Italia ha un coefficiente debito/PIL al 112% e questa è veramente una cifra esagerata ed è per questo che l’Europa ha chiesto di rientrare col debito poichè potrebbe pesare l’intera economia italiana. Ciò non toglie che per eventuali manovre economiche si dovrà aspettare la discussione della Finanziaria 2010 che è alle porte.

Tremonti ha altresì dichiarato che fintanto sarà ministro dell’Economia non verranno effettuati tagli sulle pensioni. La medicina ora la devono prendere tutti gli stati membri dell’Unione Europea, ma l’Italia deve iniziare prima, ma con dosi minori ironizza il ministro valtellinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>