Finanziaria 2011 da 70 miliardi di euro approvata

di Elena Botta Commenta

La Manovra Finanziaria 2011 è arrivata questa mattina a Palazzo Madama dove ci sarà il primo passaggio alle Camere; nelle nuove variazioni introdotte, spiccano la reintroduzione del ticket sanitario che partirà già dal prossimo lunedì e diversi tagli sulle agevolazioni fiscali.

La Manovra Finanziaria 2011 è arrivata questa mattina a Palazzo Madama dove ci sarà il primo passaggio alle Camere; nelle nuove variazioni introdotte, spiccano la reintroduzione del ticket sanitario che partirà già dal prossimo lunedì e diversi tagli sulle agevolazioni fiscali.


Il ticket sanitario quindi da lunedì sarà di 10 euro sulla diagnostica e di 25 euro per la specialistica sui codici bianchi del pronto soccorso.
Il ticket è lo stesso che venne introdotto nel 2007 ma la differenza è che le categorie con redditi molto bassi o assenti saranno protette perché sarà prevista l’esenzione, ha fatto sapere poco fa il ministro della Salute, Ferruccio Fazio.

Dai 47 miliardi iniziali, oggi l’impatto della manovra arriva fino ai 70 miliardi entro il 2014; per quanto riguarda il taglio delle agevolazioni fiscali riguarderà tutte le 483 voci di agevolazione che sono attualmente previste.

Il taglio sarà lineare, indistinto e sarà del 5% nel 2013, mentre arriverà al 20% nel corso del 2014, essendo indistinto, questo taglio riguarderà anche le agevolazioni inerenti ai figli a carico, alle spese per la sanità, ai redditi da lavoro dipendente, alle scuole della prima infanzia e agli studenti universitari.

Per quanto riguarda le pensioni, verrà anticipato al primo gennaio 2013 l’aggancio delle pensioni all’aspettativa di vita; il che significa che ci sarà un incremento di tre mesi, mentre a partire dal 2014 gli incrementi riguardanti gli adeguamenti triennali, saranno di quattro mesi, fino alla fine del 2030.

Verrà introdotto anche l’accorpamento dei piccoli comuni, che saranno così costretti ad associarsi già entro la fine di quest’anno per l’espletamento di almeno due funzioni fondamentali, per poi, entro il 2013 espleteranno tutte le loro sei funzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>