Gli impegni presi dall’Italia al G20

di afunelli Commenta

L'italia chiede al Fondo Monetario Internazionale di monitorare i suoi impegni in materia di riforme fiscali ed economiche.

Il Governo italiano lotta contro il tempo in questi giorni per cercare di recuperare quella credibilità che da più parti è stata messa in discussione ultimamente.
Proprio questo è il motivo che ha spinto il Governo a chiedere al Fondo Monetario Internazionale di monitorare i suoi impegni in materia di riforme fiscali ed economiche.
Decisione questa che ha sicuramente avuto un effetto positivo dal momento che a conclusione del vertice del G20 di Cannes è stata espressa piena soddisfazione da parte di Bruxelles per la posizione dell’Italia al punto che lo stesso Josè Barroso, presidente della Commissione Europea, ha definito quello di oggi «un passo importante».


In risposta alle voci circolate nelle prime ore di questa giornata che volevano l’Fmi interessato a mettere l’Italia “sotto” una specie di tutela, la posizione ufficiale del Governo Berlusconi va oltre precisando che è stata proprio Italia ad invitare “volontariamente” l’Fmi a verificare ogni trimestre l’attuazione delle misure e ha dato la mandato alla Unione Europea di verificare le misure in modo dettagliato e vigilare sull’attuazione di queste stesse misure.
Inutile sottolineare quanto tutto questo sia estremamente importante per la credibilità delle misure annunciate, e c’è da scommettere che la cosa viene presa molto sul serio in ambito internazionale, al punto che già a partire dalla prossima settimana il presidente Barroso sarà a Roma insieme ai rappresentanti del Fondo Monetari per una prima missione.
Intanto questi annunci non bastano a bloccare le speculazioni in atto sui mercati, al punto che nella stessa giornata in cui il Presidente del Consiglio annunciava in conferenza stampa che l’attacco al debito italiano “è una moda passeggera”, che l’Italia è un “paese benestante” e che “i ristoranti sono pieni”, le borse, dopo una leggera ripresa iniziale, hanno chiuso in picchiata con lo Spread Btp-Bund al nuovo record storico di 463 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>