Incentivi batterie di condensatori

di Alessandro Bombardieri Commenta

La misura prevista per il bonus è del 20% del costo del prodotto fino ad un massimo di 200 euro.

batteria-di-condensatori-alta-tensione-116666

Gli incentivi governativi 2010 interessano anche le batterie di condensatori, che contribuiscono alla riduzione delle perdite di energia elettrica sulle reti media e bassa tensione.

L’incentivo come solito viene applicato a tutti i prodotti acquistati o venduti in Italia, anche non italiani, purchè rispettino le norme del decreto ministeriale 26 marzo 2010.

La misura prevista per il bonus è del 20% del costo del prodotto fino ad un massimo di 200 euro.

Per avere lo sconto bisogna andare dal rivenditore, il quale provvederà ad informarsi sulla capienza del bonus, ed in caso di risposta positiva avvierà le pratiche per attuare lo sconto.

È necessario fornire un documento di riconoscimento e il numero di codice fiscale.

I fondi per le batterie di condensatori sono di 10 milioni di euro, da dividersi però con inverter, motori ad alta efficienza e Ups.

Come sempre sul sito del ministero dello Sviluppo economico è possibile seguire l’aggiornamento in tempo reale della disponibilità residua o l’avviso di esaurimento del fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>