Incentivi moto Ducati e Honda

di Alessandro Bombardieri 2

Ducati raddoppia l'incentivo per la gamma Monster e Hypermotard...

Dal mese di novembre torneranno gli incentivi statali in Italia, e tra questi anche quelli dedicati al mondo delle due ruote.

Già molto case stanno lanciando le loro promozioni, su tutte Ducati e Honda. Oltre ai contributi statali, che sono pari al 10% del prezzo chiavi in mano del mezzo (fino a 750 euro), le due case propongono ulteriori bonus sull’acquisto di moto e scooter di potenza massima non superiore a 95 CV.

Addirittura Ducati raddoppia l’incentivo per la gamma Monster e Hypermotard: per le versioni con cilindrata 696 e 796 lo sconto totale sarà di 1.250 euro mentre per le 1.100 cc lo sconto sarà di 1.500 euro.

Per esempio una Monster 696 si pagherà 6.740 euro, un Hypermotard 796 7.990 euro. Come dichiarato dalla Ducati, questa è un’occasione imperdibile per entrare a far parte dei ducatisti, e per saggiare con mano l’evoluzione dei modelli.

La Honda invece arriva in alcuni casi a sconti del 21%: l’SH 300i, con bauletto di serie, costerà 3.630 euro invece di 4.550, il PS125i 1.990 Euro invece di 2.499 e il SW-T400 5.820 euro invece di 7.120. Infine il modello SH125i GT costerà 2.640 euro invece di 3.350, e la versione 150 2.760 euro invece di 3.500.

Alcuni modelli beneficiano invece del solo incentivo dello Stato come l’S-Wing 125/150, il PCX con sistema Stop&Go, le bicilindriche Transalp, Deauville, VT750S, Shadow e Shadow Spirit, l’automatica DN-01, le piccole CBR125R e CBF125 e la media sport-touring CBF600S.

Commenti (2)

  1. La Honda invece arriva in alcuni casi a sconti del 21%: l’SH 300i, con bauletto di serie, costerà 3.630 euro invece di 4.550
    volevo sapere se tutto questo è vero e se lo sconto lo applicano tutte le rivendite honda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>