Opinioni politiche governo Monti

di Vito Verna Commenta

La maggioranza è quanto mai spaccata. L'influenza del Cavaliere è ormai persa e al centrodestra non resta che aspettare le decisioni del Presidente Napolitano.

Come già più volte ribadito, nel corso delle frenetiche giornate che stanno seguendo la perdita della maggioranza da parte dell’attuale Esecutivo, condizione che ha portato alle dimissioni di Silvio Berlusconi e porterà, con ogni probabilità, alla costituzione di un Governo tecnico che porti l’Italia sino alla conclusione della legislatura, il centrodestra si mostra diviso, frammentato, decisamente non compatto come ai tempi in cui il potere era saldamente nelle mani del Cavaliere.

LEGA E IDV CONTRO GOVERNO MONTI


Succede così, per esempio, che sulla nomina a nuovo Primo Ministro di Mario Monti, decisioni che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano prenderà, con ogni probabilità, nelle prossime ore, la Lega Nord giudichi, per la prima volta dopo moltissimi anni, in maniera negativa quanto espresso dal Popolo della Libertà mentre Futuro e Libertà per l’Italia, dopo la strappo, lo scisma di un anno fa, potrebbe tornare, sebbene temporaneamente, affianco a Silvio Berlusconi pur di sostenere la candidatura di Monti ed ottenere il governo dalle larghe intese che molti propugnano.

MARIO MONTI PROBABILE SUCCESSORE DI SILVIO BERLUSCONI

Ad esprimere, in maniera quanto mai chiara, quanto sopra riportato e quali siano le posizioni, molto contrastate e contrastanti, all’interno del centrodestra, è stato, nella giornata di ieri, il Ministro dell’Interno Roberto Maroni che, proprio grazie al ruolo che ricopre sa, meglio di altri, descrivere ed analizzare la situazione.

Quando dichiarato da Maroni in merito, dunque, è stato registrato da Sky Tg 24 e, dunque, non ve ne proponiamo un estratto molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>