Le tasse aumentano anche nel 2012

di Vito Verna Commenta

Una bella cifra, che da sola rappresenta quasi la metà dell'incremento delle tasse e delle imposte incassate nei primi sei mesi del 2012 rispetto ai primi sei mesi del 2011, alla quale dovranno poi, entro fine anno, aggiungersi anche i versamenti previsti a settembre e dicembre 2012.

Le tasse aumentano anche nel 2012

Ciò ch’è sempre certo, in Italia più che in qualsiasi altro Paese dell’Unione Europea, è che le imposte e le tasse imposte ai contribuenti dallo Stato centrale, così come, naturalmente ed ovviamente, dai più differenti enti locali e regionali, continuano ad aumentare nonostante la crisi sia diventata così opprimente da mettere in pericolo, stando alle parole del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, il futuro industriale e lavorativo dell’Italia.

LA MANCATA AUTONOMIA DEL GOVERNO MONTI

Colpa, ma solo in parte, dell’evasione fiscale, nonché degli ovviamente scarsi risultati della lotta all’evasione fiscale (tanto che, purtroppo, nei primi sei mesi del 2012 sarebbero emersi solamente 146 milioni di euro), ma soprattutto delle modifiche apportate all’imposta di bollo ed all’introduzione dell’Imposta Municipale Unica.

FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI E RIMBORSO ELETTORALE

Per quanto riguarderebbe quest’ultima, in particolar modo, lo Stato italiano, esclusivamente in considerazione dell’acconto versato da milioni di cittadini italiani nel corso della seconda metà del mese di giugno 2012, sarebbe riuscito a raccogliere ben 3.934 milioni di euro.

I PRIVILEGI DEI CONSIGLIERI REGIONALI TRENTINI

Una bella cifra, che da sola rappresenta quasi la metà dell’incremento delle tasse e delle imposte incassate nei primi sei mesi del 2012 rispetto ai primi sei mesi del 2011, alla quale dovranno poi, entro fine anno, aggiungersi anche i versamenti previsti a settembre e dicembre 2012.

Per quanto riguarderebbe l’imposta di bollo, invece, quest’ultima sarebbe aumentata, in virtù delle decisioni assunte sull’argomento dal precedente esecutivo, ovverosia dal Governo Berlusconi IV,  addirittura del 136,3% consentendo allo Stato italiano di incassare ben 2.066 milioni di euro in più rispetto a quanto raccolto nel medesimo periodo del 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>