Il Governo Monti sta lavorando alla nuova manovra

di GianSer Commenta

Il Presidente del Consiglio, Mario Monti, sta lavorando, assieme alla squadra dei Ministri, per velocizzare i tempi in vista della preparazione di una nuova manovra che risolva la crisi finanziaria italiana e auspichi il fatidico pareggio di bilancio nel 2013. Tutto ciò è stato riferito ieri, al vertice di Strasburgo, dal Professore alla Cancelliera tedesca Angela Merkel e al Presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy.



Purtroppo il risveglio per gli italiani, stamattina, è stato, come oramai già da svariate settimane, pessimo: le borse europee hanno perso vari punti (Piazza Affari ha avuto un pauroso tracollo) mentre lo spread è salito velocemente a 510. Come hanno sottolineato la Merkel e Sarkozy, se dovesse esserci l’agghiacciante ipotesi di un crollo dell’economia italiana, inesorabilmente lo stesso euro entrerà nel tunnel del fallimento.
Purtroppo il Parlamento italiano, piuttosto che essere concentrato sul da farsi per scongiurare la malaugurata ipotesi di una bancarotta dello Stato italiano, è diviso in sterili polemiche (il deputato, nonché leader della Lega Nord, Umberto Bossi, ha riferito ad alcuni giornalisti a Gerenzano, in provincia di Varese, che il Governo Monti fa schifo) o in provvedimenti legislativi di dubbio valore (la proposta da parte di alcuni partiti, tra cui proprio la Lega, di imporre un Codice di autoregolamentazione a fotografi e cineoperatori che lavorano a Montecitorio e Palazzo Madama, affinchè non facciano fotografie agli onorevoli che si collegano ai propri tablet o in altri momenti della giornata parlamentare).
Ci auguriamo che il Parlamento, lungi dall’essere di intralcio, possa cooperare con il neo Governo Monti affinchè si esca rapidamente dai meandri bui della crisi economico-finanziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>