Primo pacchetto di misure del Governo Monti

di Vito Verna 1

Al via l'approvazione del primo pacchetto di misure varato dal Governo Monti.

Mario Monti, a dispetto delle attese e della complessità della situazione nella quale oggi l’Europa si trova a vivere, sta muovendosi con molta solerzia affinché si possano sistemare, nel minor tempo possibile e con la massima efficacia possibile, tutte le problematiche economico-finanziarie italiane.

Il primo pacchetto di misure che il Governo Monti cercherà di approvare il 5 dicembre 2011, nel primo Consiglio dei Ministri dedicato all’argomento del neo eletto esecutivo, è stato stabilito in questi giorni e, assicurano da Palazzo Chigi, segnerà il ritmo al quale la ripresa continuerà.

PROGRAMMA POLITICO MARIO MONTI

Nel pacchetto, in particolare, si darebbe molta importanza a misure di crescita che si focalizzino sul recupero della stabilità finanziaria, sull’elaborazione di normative che sostengano l’equità sociale, sul rispetto dei più fondamentali vincoli europei.

Si cercherà, in questo modo, di rimettere l’Italia, in carreggiata, nel minor tempo possibile così che le tappe, una volta che sia stabilita la strada da percorrere, possano giungere con tranquillità, consapevolezza efficacia.

IL GOVERNO MONTI STA LAVORANDO ALLA NUOVA MANOVRA

Proprio per questo motivo, perché si evitino gli scandali del passato e perché, contemporaneamente, si possa effettuare una riflessione quanto mai seria delle problematiche italiane, le riforme strutturali, quali quella sulle pensioni e sul lavoro, arriveranno in un momento successivo e più prolifico al confronto ed alla discussione tra le parti politiche.

Inizialmente, dunque, si cercherà, immantinente, di far quadrare i conti così che, stabilizzata la situazione, si possano elaborare le leggi necessarie affinché la ripresa dell’Italia sia efficace e completa.

Commenti (1)

  1. Buon giorno
    Ho 63 anni l’11 febbraio. Ho una pensione di 1300 euro. Non ho 14a e la 13a non è intera, come sapete già. Pago fino al dicembre del 2026, e così anche mia figlia per più anni.
    Ora devo pagare l’ICI con una rivalutazione del 60% (se vendo casa, me la svalutano del 60%), non ho la rvalutazionein base al’inflazione, aumenta la benzina e dove abito per muovermi devo usare la macchina, l’iva aumentata incide sulla spesa ecc.
    Credo che sia stata fatta una riforma poco equa senza pensare che tantissime pensionati hanno la prima casa con un sonoro mutuo.
    Ringrazioe ed auguro buon lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>