Riforma ammortizzatori sociali

di Alessandro Bombardieri 1

Si attende quindi per fine marzo 2010 un nuovo disegno di legge sugli ammortizzatori sociali ad hoc.

ammortizzatori

Nelle riforme previste per l’anno nuovo c’è sicuramente anche quella dei cosiddetti ammortizzatori sociali, che secondo le prime volontà del governo andranno in due direzioni principali.

Innanzitutto sarà prevista un’indennità di disoccupazione generalizzata per quelle persone che hanno appena perso il lavoro, ed in secondo luogo verrà istituita una cassa integrazione non gestita dall’Inps, ma dagli enti bilaterali al fine di affrontare le crisi aziendali.

Si attende quindi per fine marzo 2010 un nuovo disegno di legge sugli ammortizzatori sociali ad hoc, che andrà a proteggere i diritti anche dei cocopro.

Va detto che le risorse destinate all’emergenza sono state sufficienti finora, infatti dei 32 miliardi destinati al biennio 2009-2010 ne sono stati usati solamente 6.

E’ comunque auspicabile il superamento delle forme di sostegno attuali, come detto da Mario Draghi, governatore della Banca d’Italia, in questo modo restano senza rete di protezione 1,2 milioni di lavoratori dipendenti e 450mila parasubordinati.

Comunque, con il nuovo ddl verrà introdotta un’indennità di disoccupazione destinata a chi ha perso il lavoro ma non ai disoccupati di lungo corso e sarà finanziata con i contributi versati.

D’altro canto la nuova cassa integrazione servirà a conservare il rapporto di lavoro quando può ridursi il volume della produzione o anche le ore lavorate, come dichiarato da Sacconi.

Commenti (1)

  1. non ce niente da dire piove sempre sul bagnato io padre di due minori con moglie a carico a 45 anni considerato vecchio per il mondo del lavoro con 430 euro di affitto non piu pagabile da diversi mesi iscritto all’ufficio di collegamento da oltre 24 mesi a disoccupato a zero euro il mio commento a questo articolo di legge si commenta da solo ancora una volta lo stato se ne frega di quelle persone o famiglia come la mia con reddito isee nel 2009 di 700 euro non hanno nessun diritto di ricevere aiuti economi come aiuto disoccupazione come avviene negli altri paesi europei vedi Germania Spagna Francia Inghilterra e via dicendo non rimane che dire grazie ai nostri cari governanti il detto il sazio non puo capire chi ha la pancia vuota continuate pure cosi vi troverete nel futuro molti poveri in cerca di soluzioni e costretti dal vostro menefreghismo ad inventare grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>