Cipe approva aumento tariffe aeroportuali

di Alessandro Bombardieri 2

Sarà necessario un nuovo Cipe per rendere esecutiva la decisione....

aereoporto

Solo pochi giorni fa vi parlammo della prese di posizione di Adiconsum, che pretendeva che fossero le compagnie aeroportuali a contribuire in larga parte al miglioramento delle condizioni degli aeroporti, utilizzando risorse proprie.

Ebbene, questo appello non sembra stato essere molto ascoltato infatti è notizia di poche ore fa la decisione da parte del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) di aumentare le tariffe aeroportuali, al fine di migliorare le condizioni degli scali italiani.

Avranno effettivamente il via a gennaio 2010 le nuove tariffe, quindi ancora una volta saranno i clienti a dover pagare per migliorare un servizio al quale dovrebbe contribuire la società che lo gestice. E’ importante anche affermare però che le stesse fonti hanno dichiarato che sarà necessario un nuovo Cipe per rendere esecutiva la decisione.

Tra le altre cose il Cipe ha anche dato il via alla fase di progettazione del Ponte sullo Stretto di Messina, anche se sarà necessaria una nuova riunione entro fine anno per stabilire alcuni dettagli su questioni tecniche.

Il Cipe ha approvato anche altre opere per un valore totale di 8,8 miliardi di euro, tra queste figurano l’asse stradale Pedemontana Lombarda, le metropolitane M4 e M5 di Milano, il primo lotto della ferrovia ad Alta velocità e Alta capacità Genova-Milano via Terzo Valico dei Giovi, oltre ad una prima fase di medie e piccole opere che saranno gestite dai Provveditorati alle Opere Pubbliche.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>