Nuovo Codice della Strada via libera dal Senato

di Alessandro Bombardieri 1

Matteoli ovviamente spera che la Camera dei deputati approvi rapidamente questo disegno di legge.

senato

Sono state approvate anche dal Senato le modifiche al Codice della Strada, che ora necessitano di una terza votazione positiva alla Camera.

Il voto dell’Aula del Senato è stato di 138 favorevoli, 3 contrari e 122 astenuti. Secondo Altero Matteoli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, questo nuovo testo contribuirà ad elevare i livelli della sicurezza stradale, determinando la diminuzione del numero delle vittime.

Matteoli ovviamente spera che la Camera dei deputati approvi rapidamente questo disegno di legge.

Di seguito le principali modifiche:
MULTE – Multa nulla se non si riceve notifica entro 60 giorni.
LIMITE IN AUTOSTRADA – Resta a discrezione delle società concessionarie.
AUTO BLU – Patente tradizionale anche per le auto blu, niente patente doppia.
TEST ANTIDROGA – Bisogna superare un test antidroga prima di ricevere la patente.
LICENZIAMENTO – Giusta causa del licenziamento la sospensione della patente professionale.
DEROGHE – Si possono avere deroghe per usare la patente sospesa per andare al lavoro.
MINICAR – Cinture obbligatorie. Con patente sospesa non si possono guidare.
ALCOL – Neopatentati e camionisti tolleranza zero.
MOTOCICLI CON BAMBINI – Divieto di superare i 60 km/h.
BICI – Casco obbligatorio fino a 14 anni.
MOTO – Prova pratica dal 2011 anche per i 50cc.
RIFIUTI – Multe da 250 a 1.000 euro per chi abbandona rifiuti in strada.
FOGLIO ROSA – Può essere richiesto a 17 anni.
TARGA – Rimane legata al proprietario e non più al veicolo.
HANDICAP – Sgravi fiscali per acquisto auto modificate.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>