Referendum Svizzera avvocato animali bocciato

di Alessandro Bombardieri 1

Il referendum è stato bocciato dalla popolazione elvetica.

svizzera

Questa domenica si votava in Svizzera per istituire la figura dell’avvocato difensore degli animali maltrattati, figura che esiste già per esempio nel Cantone di Zurigo.

Il referendum è stato però bocciato dalla popolazione elvetica, con un secco 70% che ha votato contro questa legge.

Quindi per gli oltre 9 milioni di animali domestici che vivono nel paese svizzero non ci sarà alcun avvocato.

Il nome completo dell’iniziativa era “Contro il maltrattamento e per una migliore protezione giuridica degli animali“, ma come detto si è scontrata contro il voto contrario del 70% degli svizzeri.

Gli istitutori del referendum volevano che fosse creato in ogni Cantone un patrocinatore, incaricato di difendere gli interessi degli animali nei procedimenti per il loro maltrattamento o altre infrazioni alla legge sulla protezione degli animali.

In Svizzera si votava poi anche per diminuire l’aliquota che fissa la rendita pensionistica. Anche in questo caso è stato secco e deciso il no della popolazione elvetica.

Inoltre l’articolo costituzionale sulla ricerca sugli esseri umani è stato invece approvato con il 77,2% di voti a favore.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>