Federalismo: ok al decreto sul fisco regionale

di Alessandro Bombardieri Commenta

Stop addizionali Irpef fino al 2013...

È arrivato il via libera al decreto sul fisco regionale dalla commissione bicamerale sul federalismo. Ci sono stati 15 voti a favore, 10 astenuti (il Pd) e 5 contrari (Terzo polo e Idv).

Sono stati accolti gli emendamenti dei democratici contro i tagli alle Regioni e quello proposto dalle Regioni per il reintegro di 425 milioni per il trasporto pubblico locale.

È stato stabilito che è possibile aumentare le addizionali Irpef regionali fino al 2013, con l’aumento che non potrà essere superiore allo 0,5% per il 2013, all’1,1% per il 2014 e al 2,1% dal 2015.

Inoltre tra le concessioni ottenute dai governatori è presente anche la fiscalizzazione dal 2012 del Tpl.

È rimasta allo 0,5% la maggiorazione per i redditi del primo scaglione irpef, cioè quelli fino a 15mila euro.

Il Pd alla fine si è astenuto dal voto, come tra l’altro era già immaginabile, dopo una riunione di ieri mattina, che si era conclusa con il segretario Pier Luigi Bersani che aveva chiesto ai presenti il silenzio stampa di alcune ore per dargli il tempo di convincere i contrari al decreto, soprattutto quelli vicini a Dario Franceschini.

Vasco Errani ha commentato dicendo che il rispetto dei punti dell’accordo del 16 dicembre è frutto di un lavoro lungo, complesso e faticoso portato avanti dalle Regioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>