Tempi incasso assegni accorciati grazie al Tremonti Ter

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ad iniziare da oggi si riducono drasticamente i tempi necessari all'incasso di assegni bancari...

assegno

Ad iniziare da oggi si riducono drasticamente i tempi necessari all’incasso di assegni bancari: ci vorranno 3 giorni lavorativi per la valuta di accredito (un giorno per gli assegni circolari) e 5 giorni (ma diventeranno 4, come per i circolari, dall’1 aprile 2010) per l’effettiva messa a disposizione del denaro sul conto corrente.

Sono infatti entrate in vigore il primo novembre le norme presenti nell’articolo 2 del decreto 78/2009 (il cosiddetto Tremonti Ter, convertito con la legge 102/2009), che parlano chiaramente dei tempi entro i quali i soldi devono essere disponibili per il cliente.

Secondo le prime stime questa modifica permetterà un risparmio di 2 giorni in media su tutte le operazioni, modifica che potrebbe interessare e fare molto felici per esempio i correntisti.

L’Associazione bancaria italiana (Abi) fa sapere che nei primi sei mesi del 2009 la data di valuta media è stata pari a 5,6 giorni lavorativi per gli assegni bancari e pari a 3,1 giorni lavorativi per i circolari, mentre a fine 2008 i tempi medi di messa a disposizione erano pari a 6,4 giorni per entrambi gli strumenti; una bella differenza con i tempi previsti da questa legge.

Saranno inevitabili alcuni disguidi nei primi tempi e proprio a tal proposito dall’associazione dei consumatori Aduc consigliano di mettere in mora la banca inviandole una raccomandata e chiedendo un risarcimento per il danno arrecato. In un secondo momento si potrà eventualmente ricorrere al giudice di pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>