Effetto Berlusconi chiude in negativo piazza affari spread a 350

di G.V. Commenta

I mercati crollano, l'effetto Berlusconi si fa sentire. Il suo ritorno in politica viene accolto negativamente dalla finanza e così la borsa di Milano crolla e lo spread ritorna a salire.

Il dopo Monti impensierisce e non di poco i mercati. Stamane ci si aspettava la caduta di molti titoli a piazza affari compreso quelli bancari, nello specifico il FTSE MIB cede oltre il 3,8% . In caduta sopratutto i titoli delle banche, in testa Banco Popolare, Mps, Mediolanum, Banca Popolare di Milano, Unicredit e Intesa Sanpaolo e durante la mattinata tutti i titoli bancari che erano in forte perdita sono stati sospesi.

Il comparto energetico fa anch’esso registrare valori negativi. Cedono punti percentuale ENEL e ENI, l’unico titolo positivo eccezione della giornata è Stmicroelectron (+1,92%). Nella mattinata sono state sospese per la forte caduta a ribasso anche FIAT, A2a, Telecom Italia e Finmeccanica. Un lunedì nero che ha rimesso in discussione la tenuta dell’economia Italia destabilizzata dalla crisi politica. Unico dato positivo rilevante è la crescita delle azioni di Mediaset (+2%) rinfrancate dalla re-discesa in campo di Silvio Berlusconi.

Intanto lo spread riprende a salire, raggiungendo un picco di 360 punti base col tasso sul decennale italiano al 4,87% per poi assestarsi in chiusura dei mercati a 352. Questo peggioramento contagia anche i cugini spagnoli, che vedono salire il loro spread a 434 punti base col rendimento dei Bonos al 5,61%.  A riguardo il ministro dell’economia spagnola afferma che c’è un collegamento diretto tra paesi vicini e ad ogni passo falso di uno viene “contagiato” anche l’altro.

► BERLUSCONI TORNA LA STAMPA INTERNAZIONALE ACCOGLIE COSì LA NOTIZIA

Alcuni analisti restano cauti senza annunciare nessun disastro, semplicemente perché l’euro in un certo qual modo resta stabile nei confronti del dollaro, diciamo che l’allarme scatterebbe se l’euro scendesse sotto l’ 1,28 dollari, diciamo che per ora al di là di Berlusconi o meno i mercati sono suscettibili all’incertezza che si prefigura, una volta delegittimato il suo governo.

BERLUSCONI TORNA IN POLITICA PER AIUTARE L’ITALIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>