Obbligo alcoltest nei locali pubblici

di Alessandro Bombardieri Commenta

Questa norma obbliga i gestori di bar, ristoranti, locali pubblici ad avere all'uscita del locale, un mini-etilometro.

Come riportato su MotoriLive, è diventato obbligatorio per i locali che rimangono aperti oltre la mezzanotte, predisporre di un kit per il controllo del tasso di alcol nel sangue.

Il provvedimento arriva per cercare di diminuire il numero di vittime sulle strade, non a caso secondo uno studio della Commissione europea, la guida in stato di ebbrezza ogni anno provoca 10mila morti, quasi un terzo dei morti in incidenti stradali.

E’ in vigore già dal 12 novembre questa norma, che obbliga i gestori di bar, ristoranti, locali pubblici ad avere all’uscita del locale, uno strumento chiamato precursore, un mini-etilometro, che permette alle persone di fare l’alcoltest prima di mettersi alla guida.

I gestori potranno scegliere tra due diversi tipi di precursore, uno elettronico, più simile a quello usato dalla Polizia, ed uno usa e getta di tipo chimico.

A fianco del kit per l’alcoltest il gestore del locale deve esporre due tabelle che raffigurano i livelli di alcolemia raggiungibili dopo l’assunzione di diverse bevande alcoliche ed una che descrive i sintomi principali.

Le persone potranno scegliere volontariamente di usare il precursore, ed il gestore del locale deciderà se rendere il servizio a pagamento o gratuito.

Ricordiamo infine che il Codice della Strada stabilisce un limite massimo di 0,5 grammi per litro di sangue di alcol, con tolleranza zero per neo-patentati e autisti professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>