Berlusconi durissimo col PD e la televisione

di Redazione 2

È un Silvio Berlusconi che sembra davvero aver perso la pazienza, quello che sulle pagine..

È un Silvio Berlusconi che sembra davvero aver perso la pazienza, quello che sulle pagine del “Corriere della Sera” lancia strali in parecchie direzioni. Colto da un giornalista in un momento di pausa durante la visita del presidente brasiliano Lula (“un vero amico”, l’ha definito Berlusconi), il Cavaliere si lascia andare a brevi commenti su diverse questioni, tutti caratterizzati da una durezza che non sembra lasciare spazio a ripensamenti.

Dopo aver minimizzato sulla vittoria di Lorenzo Dellai in Trentino (“Nessuna sorpresa”), il capo del Governo assesta diversi colpi ai danni del Partito Democratico. “Vanno contro gli interessi del Paese”, sostiene Berlusconi citando soprattutto il caso Alitalia, e alla replica del cronista che ricorda che la CGIL ha firmato la piattaforma contrattuale proposta dalla CAI, il premier replica che i piloti ribelli sarebbero comunque sobillati dalla sinistra.

Berlusconi non perdona ai suoi avversari “l’aver diffuso notizie false sulla scuola e sull’università”, e anche l’essere continuamente “trattato come un bandito, come uno della mafia”.


Gela quindi le timide avvisaglie di dialogo che giungono in questi giorni. Non commenta delle aperture fra Fini e D’Alema su una nuova Bicamerale (“Io mi interesso solo di cose serie”) e liquida in poche parole la figura del segretario democratico: “Di Veltroni non me ne può importare di meno”.

Il leader del Popolo della Libertà riapre inoltre un antico fronte di polemica che sembrava sopito: afferma di essere apprezzato in tutto il mondo e di scoprire, una volta tornato in Italia, che in televisione “non c’è uno spettacolo della RAI, anche di intrattenimento, in cui io non sia preso in giro od oltraggiato”.

Berlusconi ha concluso infine il suo fuoco di fila affermando che sulla presidenza della commissione parlamentare di vigilanza RAI il centrodestra deciderà da solo.

Commenti (2)

  1. basta alle antenne e ai cellullari, salviano la nostra salute. tutte le antenne telefonia,rai,internet e tv devono essere assolutamente rimosse perchè sono dannose per la nostra salute, ma gli operai che stallano antenne dannose devono studiare dei modi per progettare dei ricevitori non dannosi per la nostra salute e che non emettono radiazioni. i paesi dove la gente si è lamentata delle antenne che devono essere rimosse sono:milano,ossona,magenta,robecco,
    abbiategrasso,vigevano,pavia,rozzano,ozzero,c usago,gaggiano, trecate,novara,lonate pozzolo,arona,cisliano,varallo pombia, castano primo,buscate,arconate,magnago,bienate,oleggio,ind uno,suno,
    robecchetto,biandrate,vercelli,legnano, cerro maggiore, cantalupo, garbagnate,saronno,villa cortese, busto garolfo, busto arsizio, bussolengo, dairago,rescaldina,inveruno,bareggio,cornaredo, cornaredo san pietro all’olmo,settimo milanese,seguro,pregnana milanese, pogliano milanese,nerviano, parabiago,ravello, arluno,
    casorezzo,furato, mesero, asmonte, casone, marcallo, san giorgio su legnano, gallarate,santo stefano ticino, la roveda, sedriano,vittuone,bernate ticino,paderno dugnano, bollate, arese, quinto romano, vanzago, baggio, cesano boscone, pero, figino, corsico, buccinasco, rho, baranzate, cormano, novate milanese, milanino, sangiuliano milanese,bruzzano,sesto san giovanni, cologno monzese, albairate, soriano, battuello, assago, vermezzo, fagnano, trezzano sul naviglio, san donato milanese, gudo milano, opera milano, milano 2, san vittore milano, san vittore olona, olgiate olona, tradate, grattosoglio milano, solbiate olona, solbiate arno, solbiate comasco, lentate sul seveso, cesano maderno, seveso, villaggio brollo solaro, desio,bovisio masciago, novate milanese, cadorna milano, orio al serio milano, capriate,bergamo, dalmine (bg), segrate, pioltello, peschiera borromeo, carugate,linate, mezzate, bettolino mediglia, bellaria robbiano, san martino olearo, san raffaele milano, pantigliate, bettolino varese, bettolino, brunate(co),vigliano, mombretto, alzate brianza, milano brianza, lodi milano, alzate, torino, milano marittima, idroscalo, ravenna milano, milano bovisa, cernusco sul naviglio, milano certosa, brembate, busnago, roncello, trezzo sull’adda, grignano rivierasca, grezzao,rodi e altri paesi di tutta la lombardia.
    anche nella provincia di verona la gente si è lamentata che devono rimuovere tutte le antenne dannose i paesi dell provincia di verona sono:desenzano del garda, peschiera del garda, castelnuovo del garda, sirmione,sona,ronchi e tutta la provincia di verona. anche in liguria ho senstito in televisione in un telegiornale che la gente residente si è lamentata che le antenne devono rimuoverle. i paesi della provincia di savona sono:andora, laigueglia, alassio, albenga, loano, pietra ligure, celle ligure, varazze, spotorno e tutta la provincia di savona. queste lamentele delle antenne le ho sentite in un telegiornale mentre stavo cenando con i miei,la gente fa benissimo a lamentarsi delle antenne, la gente nel 2011 preferiscono i ricevitori non dannosi per la salute e che non emettono nessun tipo di radiazioni dannose e che tutte le antenne dannose vengono smantellate e distrutte.

  2. le fabbriche che producono cellullari di marca italiana, devono trovare immediatamente una soluzione per inventare cellullari non dannosi per la nostra salute e che non emettono radiazioni nocive, la fabbrica che produce cellullari dannosi devono lanciare un’appello entro fine novembre per la progettazione di cellullari non dannosi per la nostra salute e che non emetono nessun tipo di radiazione nocive. tante persone del mio paese si è molto arrabbiata dal fatto che non utilizzano più i cellulari perchè sono dannosi per la nostra salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>