Incentivi auto 2010 Mitsubishi i-MiEv e Smart elettrica

di Redazione Commenta

La strada da seguire sembra essere proprio quella degli incentivi su auto elettriche o ibride...

Spread the love

Gli incentivi auto sono stati, soprattutto l’anno scorso, una tappa fondamentale per il mercato dell’auto e per l’economia in generale.

Quest’anno il governo italiano, così come praticamente tutti gli altri europei, ha interrotto i bonus sull’acquisto di auto nuove, però le varie case automobilistiche proseguono nelle loro proposte…

L’esempio è quello della Mitsubishi i-MiEv, la piccola auto elettrica giapponese, che beneficia di molti incentivi governativi in Inghilterra.

La strada da seguire sembra essere proprio quella degli incentivi su auto elettriche o ibride, che stanno sempre più prendendo piede negli ultimi mesi. Ora Mitsubishi addirittura ha applicato un nuovo ribasso sulla i-MiEv in territorio inglese, infatti la piccola elettrica viene offerta a 23.900 sterline, vale a dire circa 29.000 euro.

Nel 2012 poi la casa nipponica abbasserà ancora il prezzo, grazie ad un ulteriore bonus statale di 5.000 sterline, cioè circa il 30%. Purtroppo in Italia per ora il discorso è ancora in una fase embrionale, anche se in Parlamento si discute ormai da tempo sui bonus alle auto elettriche e ibride.

Tuttavia, le singole case cercano di attirare nuova clientela con incentivi propri, come fa per esempio Smart, che proporrà la nuova Smart ForTwo elettrica con un bonus di 2.000 euro per i clienti che hanno acquistato una Smart ForTwo Revolution prima della fine di luglio scorso.