Opposizione: processo Mediatrade eversione Berlusconi

di Elena Botta 1

In merito al processo Mediatrade che vede Silvio Berlusconi, incriminato per appropriazione indebita e frode fiscale, hanno parlato oggi indignati Antonio Di Pietro, Emanuele Fiano e Pierferdinando Casini.
Il primo condanna con parole molto dure il presidente del Consiglio, dicendo che il capo del Governo rifiuta le regole dello stato di diritto ed il controllo della legalità; in più chiede che in questa situazione prenda la parola il presidente della Repubblica e che assuma delle decisioni in merito, prima che diventi troppo tardi.



A queste dichiarazioni fa eco il PD, attraverso le parole di Emanuele Fiano, il quale aggiunge che siamo di fronte a comportamenti al limite dell’eversione da parte del premier, che continua a gettare fango sulla magistratura.
Casini aggiunge che ormai Berlusconi è diventato come un disco rotto, che continua a ripetere le stesse cose ma che ormani gli italiani si sono stancati di sentire; è importante che si occupi di problemi inerenti al paese che rappresenta e che quindi risolva il problema della disoccupazione che tocca molti giovani, dei precari che non hanno garanzie sul futuro, ma soprattutto sull’emergenza immigrazione.
Partito dei Valori e Partito Democratico uniti per chiedere al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, di prendere il più velocemente possibile dei provvedimenti nei confronti di Silvio Berlusconi che continua a penalizzare la magistratura con le sue leggi ad personam.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>