Berlusconi in tribunale per il processo Mediaset

di Alessandro Bombardieri 1

Berlusconi: "C'è una magistratura che lavora contro il Paese".

Silvio Berlusconi è arrivato questa mattina al palazzo di giustizia di Milano dove è imputato del processo diritti tv Mediaset.

Il premier, prima di entrare in tribunale, ha detto che non ci sarà nessuna condanna e che esiste una magistratura che lavora contro il Paese.

Dopo aver rilasciato queste dichiarazioni, il presidente del Consiglio è entrato nell’aula della prima Corte d’assise d’appello accolto da molti sostenitori.

Berlusconi è la prima volta che è presente all’udienza dibattimentale davanti ai giudici della prima sezione penale del tribunale, mentre due settimane fa aveva seguito l’udienza preliminare del caso Mediatrade.

Berlusconi ha detto che in un paese civile le intercettazioni non possono essere portate a processo perchè manipolabili, poi il premier ha anche parlato del caso Ruby, sostenendo che non c’è alcuna concussione.

Secondo il premier al processo Mediaset ci sono solamente pure invenzioni astratte dalla realtà.

Una volta che Berlusconi è entrato in aula, i giudici della prima sezione penale del tribunale di Milano hanno revocato la contumacia ed è iniziato il dibattimento. Nel processo sono imputati anche Fedele Confalonieri e il produttore americano Frank Agrama.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>