RapidShare blocco account pirata

di Redazione 1

Rapidshare ha dovuto aumentare il controllo sugli uploads effettuati dagli utenti...

Così come altre società che lavorano nel settore della condivisione dei file online, anche Rapidshare molto spesso è al centro di discussioni più o meno importanti incentrate sullo scambio di materiale coperto da diritti d’autore.

Se da un lato il compito del sito è quello di invogliare gli utenti ad usare il proprio servizio, anche attraverso la sottoscrizione di un abbonamento, dall’altro lato anche RapidShare deve comunque sottostare alle leggi in tema di condivisione di file piratati.

Ricordiamo per esempio la sentenza della Corte Distrettuale di Amburgo, che a febbraio scorso, ha ordinato un’ingiunzione preliminare proprio nei confronti di Rapidshare, che ha dovuto rimuovere circa 150 file ebook, tutelati dal diritto d’autore e caricati sui server senza alcuna autorizzazione.

Rapidshare, soprattutto dopo questa sentenza, ha dovuto aumentare il controllo sugli uploads effettuati dagli utenti per evitare che siano condivisi e scaricati illegalmente contenuti coperti da copyright.

Bobby Chang, General Manager di Rapidshare, ha annunciato che Rapidshare ha deciso di non volersi concentrare solo sul business delfile hosting, ma di impegnarsi a distribuire contenuti autorizzati dai detentori dei diritti.

Come scrive TorrentFreak, Rapidshare chiuderà gli account degli utenti che infrangono il copyright e cercherà di spingere i pirati a diventare clienti del servizio.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>