Che cos’è l’evasione fiscale

di Vito Verna 5

Su Politikos vi spieghiamo che cos'è l'evasione fiscale e perché fa male al paese.

L’evasione fiscale, comportamento contra legem dei più gravi e diffusi in Italia, si intendono una serie di operazioni illegali volte alla riduzione, se non alla completa eliminazione, della pressione fiscale.

Il termine viene comunemente confuso con quello di elusione fiscale, una pratica legale delle più raffinate in assoluto grazie alla quale l’elusore cerca di ottenere un vantaggio economico sfruttando i buchi della legislazione.

[ESEMPIO] Il venditore di un immobile potrebbe, ove non avesse intenzione di vedersi tassati i propri introiti con la comune aliquota del 35%, conferire l’immobile stesso in una società per azioni. In questo modo potrebbe vendere il suddetto immobile in qualità di bene appartenente alla Spa, subendo così una pressione fiscale pari al 20% (aliquota standard per le operazione che interessano le vendite correlate alle società per azioni).


L’evasione fiscale è solitamente punibile con una sanzione pecuniaria sebbene sia prevista la possibilità, oltre una certa soglia di sottrazione, che l’evasore venga perseguito penalmente.

Lo strumento classico dell’evasione è quello cosiddetto delle vendite in nero. Tramite la mancata emissione delle fatture, infatti, che certifichino i reali introiti di un commerciante, il potenziale evasore ha la possibilità di dichiarare un reddito inferiore a quello reale, subendo, in questo modo, una minore pressione fiscale.

Il problema, come anticipato, è dei più gravi e radicati, investendo questioni morali nonché sociali (derivanti dall’ingiustizia imposta ai danni dei contribuenti onesti) ma soprattutto economiche.

I mancati introiti dello Stato, infatti, si traducono quotidianamente in disservizi ai danni della collettività nonché in un aumento, ormai incontrollato, del debito pubblico italiano.

La manovra finanziaria 2011 e le modifiche alla manovra finanziaria, soprattutto con l’introduzione della Robin Hood Tax, ha cercato di porre un freno all’evasione proponendosi come soluzione ideale al problema del debito.

Secondo altri analisti, invece, l’evasione sarebbe un toccasana, per quanto illegale, per l’economia. A causa, infatti, della maggiore disponibilità di liquidità, derivante proprio dall’evasione, vi sarebbe in Italia un surplus di denaro che si tradurrebbe in un incremento dei consumi ed in una considerevole crescita economica, generalizzata, del Bel Paese.

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>