Migliorano i conti pubblici italiani

di Vito Verna Commenta

La recessione italiana, considerando i dati rilasciati oggi dall'ISTAT, potrebbe essere già stata scongiurata.

L’ISTAT avrebbe da poco diffuso, come informano i principali quotidiani online del Paese, il proprio periodico rapporto sulla situazione dei conti italiani rivelando come, per lo meno nel terzo trimestre del 2011, ovverosia nel periodo di tempo compreso tra luglio e settembre 2011, avrebbero dimostrato un’incredibile capacità di recupero, chiudendo decisamente meglio di quanto inizialmente previsto.

Secondo quanto dichiarato dal più importante istituto di statistica italiano, infatti, ogni singolo dato preso in considerazione avrebbe dimostrato un netto miglioramento sia nei confronti del trimestre precedente sia del medesimo trimestre del 2010, lasciando intendere che la tanto annunciata recessione italiana potrebbe in realtà già oggi venir scongiurata.

Indebitamento netto della Pubblica Amministrazione, rapporto tra indebitamento e PIL, incidenza del saldo corrente, del saldo primario, delle entrate e delle uscite sul PIL, infatti, sono stati di gran lunga migliori rispetto a quelli verificati in precedenza dando dunque l’impressione che, nonostante le difficoltà sofferte dall’Italia nel corso del 2011 e, soprattutto, nonostante la mancata crescita economica dovuta alle strutturali problematiche imprenditoriali del Bel Paese, una riduzione delle spese, a dire il vero anche piuttosto sostanziosa, sembrerebbe esserci stata.

Buone notizie, dunque, per il Governo Monti la cui manovra salva-Italia, dovessero questi incoraggianti dati venir confermati dai dati riguardanti l’ultimo trimestre del 2011, uno in assoluto dei più tragici della storia economica italiana moderna, potrebbe avere un effetto migliore rispetto a quello previsto, consentendo all’Italia di giungere al pareggio di bilancio entro il 2013 così come previsto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>