G8 a L’Aquila in Abruzzo

di F.D. 3

portare il G8 nel capoluogo abruzzese e stanziare il denaro necessario per ricostruire la regione Abruzzo colpita dal terremoto..

coppito-scuola-guardia-di-finanza

Si è tenuto oggi il primo consiglio dei ministri abruzzese indetto simbolicamente a L’Aquila, città devastata dal terremoto di due settimane fa dove i ministri italiani hanno potuto promuovere due principali iniziative: portare il G8 nel capoluogo abruzzese e stanziare il denaro necessario per ricostruire la regione Abruzzo colpita dal terremoto.

Il premier Silvio Berlusconi ha voluto quindi spostare il G8 in un contesto decisamente più sobrio rispetto a quello dell’isola della Maddalena in Sardegna.


Berlusconi si scusa anche pubblicamente con il neo presidente della regione Sardegna per la decisione presa sul vertice dei paesi più industrializzati del mondo, ma questa iniziativa servirà a promuovere L’Aquila e a risparmiare 220 milioni di euro, soldi che verranno utilizzati per ricostruire la città distrutta.


Non solo, ma l’isola della Maddalena sarebbe stata una meta decisamente più lussuosa rispetto alla città de L’Aquila che quindi poco si adattava alla crisi finanziaria che sta colpendo il mondo. Il G8 a L’Aquila potrà garantire lo stesso livello di sicurezza ai vari capi di Stato poichè il vertice si terrà all’interno della Scuola della Guardia di Finanza di Coppito protetta dalla zona militare ad essa associata.

Non solo, ma Berlusconi sottolinea il suo auspicio che i No Global non abbiano l’intenzione di devastare, a differenza delle altre edizioni, una città già così martoriata da un evento drammatico com’è quello del terremoto. In ogni caso la decisione, pur essendo stata presa durante il consiglio dei ministri, non è stata ancora confermata e accettata da tutti e 8 i capi di Stato che ancora non hanno avuto modo di conoscere in dettaglio il programma del G8.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>